Apri top menu

I nostri servizi

Studio legale Bisconti Merendino - Palermo

Equitalia. Donazione immobile e costituzione dello stesso bene in fondo patrimoniale


Con la sentenza n. 10576 del 4 maggio 2018 la Corte di Cassazione ha stabilito che la donazione di un immobile da parte di un coniuge, debitore di un’ingente somma nei confronti di Equitalia, a favore dell’altro, con contestuale costituzione del bene stesso in fondo patrimoniale, non può essere dichiarata nulla per illiceità del motivo comune, consistente nella volontà di eludere norme fiscali.

Infatti, anche nell’ipotesi in cui il donante abbia inteso disporre del proprio bene al fine di diminuire le garanzie di altri creditori, Equitalia può agire solamente con l’azione revocatoria ordinaria, che si prescrive nel termine di cinque anni,  e non anche agire per la nullità della donazione per l’esistenza di un motivo unico illecito comune alle parti, che diversamente è imprescrittibile.

Il fondo patrimoniale è una convenzione, stipulata da un notaio con atto pubblico, annotata a margine dell’atto di matrimonio e trascritta nei Registri Immobiliare,  attraverso la quale determinati beni possono essere destinati a far fronte ai bisogni della famiglia: ciò significa che il fondo patrimoniale è un patrimonio destinato ad uno specifico scopo. 

Il fondo patrimoniale è un patrimonio separato, in quanto destinato alla garanzia di specifici creditori. Infatti, i beni compresi nel fondo possono essere aggrediti solo dai creditori della famiglia: ciò significa che, qualora il creditore sappia che il debito non ha nulla a che vedere con i bisogni della famiglia, non potrà soddisfarsi sui beni del fondo. 

 

 

Condivi su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Questa voce è stata pubblicata in Postille. Contrassegna il permalink.