Apri top menu

I nostri servizi

Studio legale Bisconti Merendino - Palermo

Affitti brevi, obbligo di comunicare i dati dell’inquilino alla Questura

E’ obbligatorio comunicare all’Autorità di Pubblica Sicurezza i dati identificati dell’inquilino in caso di affitti brevi.

L’art. 19-bis del c.d. “Decreto Sicurezza” (D.L. 4.10.2018 n. 113 convertito in L. 1.12.2018 n.132), in vigore dal 4 dicembre 2018, introduce l’obbligo per chi affitta un immobile anche per un periodo inferiore a 30 giorni, di comunicare alla Questura le generalità delle persone alloggiate entro le 24 ore successive all’arrivo.

In questo modo gli stessi obblighi previsti dall’art. 109 del T.U.L.P.S. per i gestori di esercizi alberghieri e di altre strutture ricettive, comprese quelle che forniscono alloggio in tende, roulotte, nonché i proprietari o gestori di case e di appartamenti per vacanze e gli affittacamere, si applicano anche ai locatori o sublocatori di immobili o parti di essi con contratti di durata inferiore a trenta giorni.

La comunicazione delle generalità degli ospiti dovrà essere effettuata avvalendosi di mezzi informatici o telematici o mediante fax, secondo modalità stabilite con decreto del Ministro dell’interno del 7 gennaio 2013, attraverso il sistema “Alloggiati Web”,  della Polizia di Stato.

Per i trasgressori è previsto l’arresto fino a tre mesi o l’ammenda fino a 206 euro.

Condivi su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Questa voce è stata pubblicata in Postille. Contrassegna il permalink.