Studio legale Bisconti Merendino - Palermo

Responsabilità del notaio per inesattazza delle visure

Al fine di stabilire se sussista o meno violazione degli obblighi professionali da parte del notaio che esegua le visure ipotecarie preordinate alla stipulazione dell’atto di compravendita, in presenza di uno sviamento nella registrazione della formalità determinato da errore del Conservatore, è riservata al giudice di merito la valutazione dell’ambito della diligenza esigibile dal professionista che non ha individuato due ipoteche a carico dell’alienante. (Nella fattispecie esaminata la Corte – che ha cassato con rinvio la sentenza della Corte d’Appello – ha ritenuto che il notaio è obbligato a consultare il registro generale d’ordine di cui all’articolo 2678 del Cod. Civ., anche successivamente l’aggiornamento del registro particolare di cui all’articolo 2679 del Cod. Civ., sempre che il mancato aggiornamento riguardi un limitato periodo di tempo, non potendo pretendersi che egli consulti migliaia di formalità).

(Cass. Civ., Sez. II, 28.09.2012 n. 16549)

Condivi su...Share on FacebookTweet about this on Twitter
Questa voce è stata pubblicata in Postille. Contrassegna il permalink.