Studio legale Bisconti Merendino - Palermo

La società cancellata dal registro delle imprese non può proporre azioni esecutive

La cancellazione dal registro delle imprese comporta l’estinzione immediata delle società, siano esse di capitali o di persone, con la conseguenza che le azioni esecutive proposte dopo la cancellazione sono prive di efficacia.

L’art. 2495 c.c. è stato dettato con riferimento alle società di capitali, tuttavia una sua lettura costituzionalmente orientata impone di considerarlo applicabile anche alle società di persone, in relazione alle quali la cancellazione, pur avendo natura dichiarativa, consente di presumere il venir meno della loro capacità e soggettività limitata, negli stessi termini in cui analogo effetto si produce per le società di capitali.

(Cass. Civ., Sez. III, 07.02.2012 n. 167)

Condivi su...Share on FacebookTweet about this on Twitter
Questa voce è stata pubblicata in Postille. Contrassegna il permalink.