Studio legale Bisconti Merendino - Palermo

Calcolo valore usufrutto

Oltre all’eta’ dell’usufruttuario quale e’ il parametro sul quale viene basato il calcolo della nuda proprieta’? Quello del valore di mercato o quello del valore catastale dell’immobile?

Condivi su...Share on FacebookTweet about this on Twitter
Questa voce è stata pubblicata in Blog. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Calcolo valore usufrutto

  1. Avv. Pietro Bisconti scrive:

    Il valore dell’usufrutto vitalizio è così determinato:

    a) moltiplicando il valore della rendita catastale relativo all piena proprietà per il tasso legale d’interesse (determinando un valore assimilare ad una rendita annuale);
    b) moltiplicando il suddetto valore per il coefficiente di cui alla tabella allegata al DPR 131/1986 in modo ragguagliarlo all’aspettativa di vita del titolare del diritto.
    Con Decreto del 23 dicembre 2010 il ministero dell’Economia e delle Finanze ha adeguato i coefficienti per il calcolo dei diritti di usufrutto – vita e delle rendite o pensioni in materia di registro – seguito della modifica del tasso d’interesse legale dal 1% al 1,5% stabilita per decreto ministeriale 7 dicembre 2010 – decorrere dal 1° gennaio 2011.

Lascia un Commento